//
Archivi

EC

@Ele_Cirant - giornalista pubblicista, bibliotecaria, web content editor, video-maker. Argomenti: diritto alla salute e salute riproduttiva, contrasto alla violenza di genere, studi di genere, cittadinanza attiva
EC ha scritto 28 articoli per Un'inchiesta sull'aborto

Obiezione di coscienza in Lombardia è violazione diritti umani

Regione Lombardia “non virtuosa” nella tutela del diritto alla salute delle donne. I dati che denunciano le carenze della giunta Maroni nella offerta e gestione dei servizi socio-sanitari per l’interruzione volontaria di gravidanza arrivano dal gruppo regionale del Partito democratico e fotografano la situazione dei servizi per l’I.V.G. su scala ospedaliera. CENTO PER CENTO OBIETTORI Il dettaglio della fotografia è importante perché, come ci ricorda in … Continua a leggere

A Bari e provincia, dove si lavora “da soli e da matti”. Assunta una ginecologa non obiettrice con bando ad hoc

Una notizia buona e una cattiva su Bari e provincia. Quella buona è che l’Unità Operativa Semplice  Pianificazione Familiare – Percorso  nascita con sede a Triggiano funziona, e bene. Quella cattiva: è uno dei pochissimi  centri in tutta la zona ad accogliere le donne per interruzione volontaria di gravidanza, in particolare per l’aborto farmacologico, con carichi … Continua a leggere

Obiezione di coscienza o omissione di cura? Cosa ne pensa la Chiesa cattolica

Può il ginecologo, la ginecologa, invocare i “motivi di coscienza” nel rifiutarsi di procedere con l’aborto quando la gravidanza è compromessa, la vita della madre a rischio, ma il cuore del feto batte ancora? La legge 194, che pure prevede l’obiezione di coscienza sull’aborto, afferma che essa “non può essere invocata dal personale sanitario, ed esercente le attività ausiliarie … Continua a leggere

L’aborto nel vissuto di una adolescente

Piera ha interrotto la gravidanza all’Ospedale Sacco di Milano all’età di 15 anni, 4 anni fa. Questa è la sua testimonianza. Sapevo quello che volevo fare Eravamo piccoli, avevamo entrambi 15 anni. Ero in ritardo di pochi giorni, ma il mio ragazzo di quei tempi mi diceva “fai il test, fai il test!” Io continuavo … Continua a leggere

Umbria. Che fine hanno fatto le linee guida regionali sulla Ru486?

L’Umbria, secondo l’ultima Relazione ministeriale, registra un decremento in percentuale del tasso di abortività (-11% nel 2014 rispetto all’anno precedente) e una frequenza di molto maggiore rispetto alla media nazionale nel numero di certificati rilasciati dal consultorio (53,3% rispetto al 41% di media). Un dato che potrebbe evidenziare il ruolo del consultorio nella prevenzione dell’aborto. Ne ho … Continua a leggere

Arisi. Su aborto coscienze elastiche e ospedali rigidi

Conversazione con uno dei pionieri della legge 194 sulla situazione odierna. Le inerzie organizzative, il ruolo dei primari nella promozione dell’aborto farmacologico, la responsabilità delle regioni, la difficoltà dei piccoli ospedali e l’opportunità di accentrare il servizio IVG con regia regionale. Continua a leggere

L’obiezione e la coscienza

L’inchiesta di Chiara Baldi e Chiara Severgnini che prende in esame l’obiezione di coscienza in Lombardia. Vari i soggetti interrogati, in un pezzo ricco che restituisce la complessità del problema. Continua a leggere

Vi racconto il mio aborto. L’ospedale, il trauma, ciò che ho imparato

Avevo 19 anni quando mi è capitato di interrompere la gravidanza, nel 2004. Vi racconto la mia storia perché spero che possa essere utile a chi, come me, l’ha vissuta o la sta vivendo. Era estate quando mi sono accorta di essere rimasta incinta. Ho fatto vari test, ma io ero convinta che tutti fossero … Continua a leggere

IVG in Lombardia. Sara Valmaggi: assumere personale non obiettore

I dati forniti ogni anno sulle interruzioni volontarie di gravidanzadal Ministero della salute sono raggruppati per regione. Il Pd in Lombardia li ha raccolti, invece, per singolo presidio ospedaliero. In questo modo ha dato una mappa dettagliata di quanti aborti, chirurgici o farmacologici, si fanno ogni anno in ciascuna struttura della regione. Dalla mappatura emergono anche i numeri dell’obiezione di coscienza del personale: ginecologi, … Continua a leggere

Un’esperienza responsabilizzante

“Un’esperienza che ha contribuito a rendermi quella che sono”, dice questa ragazza che racconta il suo aborto, l’impatto con la struttura ospedaliera, gli ostacoli che a volte si incontrano, l’atteggiamento dei ragazzi verso la contraccezione.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Diritti d’autore

I materiali del sito sono rilasciati sotto licenza Creative commons 3.0 – non commerciale – condividi allo stesso modo.

Partner